2180
Il piano di autocontrollo in campo agro-alimentare prevede dei prelievi di campioni che vegono successivamente analizzati per verificare che le procedure per il controllo dei punti critici messe in atto siano state svolte in maniera corretta. In risposta a questa esigenza Impresa Fiore si occupa di fornire ai propri clienti il servizio di prelievo dei campioni presso la vostra sede e successive analisi.

La frequenza di prelievo e il tipo di campioni che devono essere prelevati variano in base al tipo di attività svolta, ma principalmente sono:

  • campioni superficiali: questi campioni vengono prelevati dalle superfici che vengono a contatto con i cibi mediante l’utilizzo di tamponi al fine di valutare l’accuratezza nelle operazioni di pulizia e sanificazione delle superfici stesse;
  • analisi carcasse: i campioni vengono prelevati dalle carcasse macellate mediante l’utilizzo di tamponi;
  • analisi acqua: i campioni di acqua vengono prelevati da pozzi, falde acquifere, punti di erogazione, ecc. per verificare la potabilità o meno;
  • analisi legionellosi: i campioni di acqua vengono prelevati da punti di accumulo o erogatori dell’acqua per verificare la presenza o meno del batterio;
  • analisi alimenti: vengono prelevati campioni di materie prime, semilavorati, pietanze, ecc. per verificare che non vi sia presenza di batteri pericolosi.

I campioni prelevati vengono successivamente consegnati a un laboratorio di analisi chimicho-biologiche esterno accreditato.

I risultati delle analisi vengono consegnati al cliente che, dopo aver verificato i risultati delle analisi, valuta le azioni da intraprendere (ove necessario). Il cliente deve conservare i risultati delle analisi all’interno del piano di autocontrollo.

Per avere ulteriori informazioni, un sopralluogo, un preventivo o chiarimenti non esitate a contattarci.

Informazioni e preventivi

Azienda *

Email *

Telefono

Desidero
 Preventivo Incontro Essere ricontattato Informazioni

Note

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003, n. 196